lunedì 19 settembre 2011

Il post del viaggiatore .... Quiche con frolla alle due farine e zucchine



Premessa: queto post doveva essere pubblicato questo lunedì ma, causa computer scemunito, non sono riuscita a postarlo. Finalmente tornata a casetta ci sono riuscita. Buona lettura!

Il post di oggi è per così dire "speciale". Non tanto perchè oggi è l'ultimo lunedì d'estate e nemmeno perchè è San Gennaro, bensì perchè vi sto scrivendo in diretta da un treno. E sì ... Mi sento un po' come J.K Rowlings mentre scriveva il suo Harry Potter sul trenino che ogni mattina la portava al lavoro ... Lo scenario è decisamente quello: cielo plumbeo che premette un acquazzone, una sfilza di signorotti inglesi con cartina alla mano e, tanto per restare internazionali, due signori Giapponesi che stanno progettando il loro itinerario per Roma.
In effetti in tutto ciò non vi ho detto il perchè io, invece di essere sui banchi universitari, sia su un comodo sedile in direzione Rome ...
Oggi vado ad un colloquio di lavoro. Nervosa?! No! Macchè :P Direi al contrario euforica, scoppiettante ed impaziente. Dopo aver rotto le scatole a tutti i miei amici ed a tutta la famiglia ( cani compresi) il momento è arrivato. Sono pronta.
Ho tutto il necessario per il mio viaggio: libri, riviste ( almeno 4 di tutti i generi: dal gossip puro all'economia passando per la cucina), computer, caricatori di tutti i tipi, trucchi, pinzette per i capelli, caramelline multi gusti e ... oh capista mi sono dimenticata qualcosa di FONDAMENTALE!!! I fazzoletti! Urgh, argh, orgh!!!! Come farò?! la sento, in me sta già crescendo l'ansia. Non ho il raffreddore ma sento che, non esssendomi portata i benedetti panuelos, questo mi attaccherà tra poco con tutta la sua violenza .... Ma che dico?! Help! Sto impazzendo. La pazzia sta prendendo possesso della mia mente, i contorni si stanno facendo meno definiti .... il sonno mi coglie .... meglio che vi lasci la mia ricetta ed io vada a incontare il mondo mi Morfeo.





Ingredienti per 4 persone:

Per la pasta brisée:

50 g di burro salato
50 g di farina integrale
40 g di farina
1 tuorlo
1 cucchiaio abbondante di parmigiano grattuggiato

Per il ripieno:

6-7 zucchine tagliate a rondelle
80 g di prosciutto cotto
1 uovo
150 ml di panna
1 cucchiaio di latte
3 cucchiai di parmigiano
sale e pepe




Per la pasta:

Montate il burro ammorbidito in crema. Aggiungete l'uovo, il sale ed il parmigiano. Una volta che sono ben amalgamati incorporate al composto i due tipi di farina.
Lavorate la pasta con le mani brevemente e fatela riposare in frigo coperta per circa 30 min.

Per la cottura in bianco:

Innanzitutto stendete la pasta e rivestitevi 4 stampini (precedentemente foderata con la carta da forno). Bucherellate la pasta e ponete in frigo. A questo punto prendete della carta da forno e adagiatela sulla base dei tortini : riempiteli con dei legumi secchi. Infornate la torta per circa 10-15 minuti ( 5 minuti con i pesi e 5 senza) a forno già caldo a 170°.I tortini dovranno risultare leggermente dorati.

Per il ripieno:

Saltate in padella gli zucchini nell'olio caldo fino a renderli dorati: salate-
Tagliate il prosciutto a listarelle e mescolatelo alle zucchine fredde.
In una ciotola rompete l'uovo e sbattetelo con parmigiano, la panna ed il latte. Aggiustate di sale e pepe.

Per l'ensemble:

Riempite i gusci di frolla con il composto di zucchine sul quale verserete il composto alla panna.
Infornate il tutto per circa 10-15 a forno già caldo a 180°C. Fate intiepidire e servite con un'insaltina.

16 commenti:

  1. Anche io ne faccio spesso e mi piace variare il contenuto in base alle stagioni...proprio buone! In bocca al lupo per oggi allora! Torno a vedere com'è andata ;)

    RispondiElimina
  2. a me i viaggi in treno, che ammetto non prendo spesso, mi rilassano
    ottima la frolla, questo tipo di torte rustiche incontra sempre i miei gusti :P

    RispondiElimina
  3. Amo le quiche come questa... FAMEEEE...

    RispondiElimina
  4. Che bello poter scrivere dal treno! guarda con tutta questa tecnologia che bel mondo di blog si è creato!!!
    Ps. come è andato il colloquio?
    ps2: mi segno tra i tuoi lettori....subito!!!

    RispondiElimina
  5. jolie petite quiche bien appétissante
    bonne soirée

    RispondiElimina
  6. La tortina salata è favolosa, ma le foto sono veramente super! farti i complimenti è riduttivo! Brava!!! E imboccallupo per il colloquio, facci sapere com'è andata eh! ;-)
    Simo

    RispondiElimina
  7. Magnifica questa tortina salata!! Allora...novità con il colloquio??? :-D

    RispondiElimina
  8. molto sfiziosa! in bocca al lupo per il colloquio!

    RispondiElimina
  9. Sì, ma il colloquio com'è andato? Non puoi mica lasciarci così, con il fiato sospeso!!!!

    RispondiElimina
  10. La quiche si vede quanto è golosa...e il colloqui come è andato???
    Ora non puoi lasciarci con la curiosità!
    ciao loredana

    RispondiElimina
  11. Bellissima questa piccola quiche, brava!! ciao Ilaria

    RispondiElimina
  12. ciao ilaria...che bello avere 20 anni...me lo ricordo ancora il mio primo colloquio....un disastro...a te come e' andato??? spero meglio del mio....in bocca al lupo per tutto....a proposito rubo una fetta ...adoro le quiche, ma non le ho mai fatte con la frolla...ciaoooooo

    RispondiElimina
  13. Facci sapere del colloquio!
    Belli i viaggi in treno, hanno tutto un loro fascino (a meno che tu non sia pendolare, come me un po' di tempo fa)
    E vogliamo parlare della quiche... buonissima!

    RispondiElimina
  14. Non prendo quasi mai il treno ma quelle poche volte che mi capita mi piace e mi rilassa.
    Ottima la quiche, davvero gustosa :) Ma il colloquio...allora, com'è andata? Siamo tutti curiosi qui ^__^ Un bacione

    RispondiElimina
  15. La tua tortina e' bellissima!!!!

    RispondiElimina
  16. buona l'idea delle due farine. Il risultato poi è davvero carino!

    RispondiElimina